Prossimo turno senza DeRossi

Non ci sarà stavolta DeRossi (vedi foto…) ad attendere i Giardini al campo… Gara 3 di precampionato si giocherà infatti alla Floriagafir (viale Malta, Firenze), dove il Padel proprio non esiste. Il terzo test-match andrà in scena lunedì 27 settembre, ore 21:30, di nuovo contro l’ITP Klan, già incrociato alla prima gara preseason. Contro tale squadra dai mille volti i Giardini, a partire dal primo incrocio datato 2011 (10 anni fa…) vantano 13 precedenti, 8 affermazioni, 1 pareggio e soltanto 4 sconfitte. La speranza di tutti è che sia finalmente l’occasione per vedere il nuovo roster stagionale al completo, eccezion fatta ovviamente per gli infortunati Zatteri e Dimita, ovvero per vedere esordire anche il giovane e possente Christian Bagou, che avrà tutti i fari puntati addosso… Al centro dei riflettori ci sarà ovviamente anche Lamioni, intenzionato a rimpinguare il suo bottino di goal incredibile contro il Klan, di cui è autentica bestia nera, avendo sfondato la loro porta addirittura 22 volte. Dovrebbero completare la lista dei convocati il rientrante Byku, Frosini, Pellegrini, Valiani, Sinameta ed il giovane Matera. Permetteteci ora una carrellata di auguri ed un elenco di eventi, che riguarderanno in settimana il nostro popolo… Si inizia da oggi, martedì 21 settembre, giorno dell’80esimo compleanno di un tifoso GVL d’eccezione, il mitico ZIO/NONNO GIULIANO. Augurissimi. Sempre oggi la nostra cantera ufficiale, il giovanissimi regionali del Castello 2007, giocheranno alle ore 19:00 la finale per il terzo posto del Torneo di Mezzana contro la ValBisenzio… Previsto ampio turn-over, soprattutto in vista dell’altro torneo di Precampionato (il terzo…) che si disputerà alla Florence di Ugnano nel pomeriggio di sabato 25. Giovedì 23 settembre compie 12 anni la pupa di casa Patron Viola. Auguroni speciali anche a lei e auguroni alla sua cuginetta Aurora (6) e alla splendida Arianna Bandini (2) che festeggeranno il 24, il giorno dopo. Un abbraccio grande anche agli Stei, che proprio il 24 vivranno il loro quinto anniversario di matrimonio… Se non andiamo errati, sarà anche il fine settimana del battesimo del piccolo grande Leo Sborgi. Una settimana ricca di eventi GVL insomma, ce n’è per tutti i gusti… Godiamoceli alla stragrande, ma lunedì tutti sobri in campo, che, non dimentichiamocelo, il pallone per noi rotola ancora…

Cin cin all’esordio del bambino

Finalmente facce sorridenti per i Giardini, che brindano al Ristorante Settebello, di fronte ad enormi secchi di birra e a succulenti piatti di pesce, per la buona prova (ed il buon pareggio) contro il blasonato Sorgane Calcio a 5, ma soprattutto per l’esordio più che convincente di Matteo Matera, non ancora 17enne, profilo davvero intrigante. Il calciatore del Settimello è il più giovane esordiente della nostra storia (fino a ieri tale record apparteneva ad Untaru, che ha debuttato a 17 anni e 4 giorni), ed è un elemento ampiamente lavorabile. Corsa, esuberanza tipica di quell’età, condizione atletica, ottima fase difensiva, conoscenza del pallone, ha tutte le carte in regola per costruire assieme ai Giardini un futuro ricco di nuove soddisfazioni e, se anche a lui il giochino piace, siamo certi che sarà così. I Giardini si presentano all’Olympus privi di Byku (imprevisto dell’ultim’ora) sostituito in porta dal grandissimo presidente all’esordio stagionale, e di Chistian Bagou, il cui esordio è rimandato a lunedì prossimo a causa di una botta al piede subita durante il suo match domenicale di calcio a 11. Al suo posto viene ripescato con piacere il giovane Bottai. Al campo c’è una gran folla… Nell’adiacente terreno di padel, DeRossi e Maccarone duellano contro Matri e PekPizarro… In mezzo a cotanta classe (sono tutti ospiti a Coverciano per il supercorso allenatori), uno stimolo in più per i nostri per far bene. Ad inizio match sono i Giardini a far la partita apparendo più convincenti e pericolosi nei tentativi a rete, ma la palla non vuol saperne di entrare, neanche quando il bomber Lamioni impegna severamente il portiere rivale, abilissimo nel deviare la sua conclusione sulla traversa. Nonostante il veemente avvio, sono i rivali a passare in vantaggio, beffando la nostra retroguardia nell’occasione un po’ dormiente, con il più classico degli uno/due… Anche Antonelli, che non dimentichiamocelo è il quinto portiere in lista, poteva forse far meglio. Entra Matera ed il suo approccio è molto incoraggiante. Le occasioni si ripetono, ma sotto porta i nostri si dimostrano insolitamente sprecisi e per una volta non pungono le conclusioni dalla distanza del Chino Pellegrini. Ci vuole il rientro in campo del migliore di serata, Julian Sinameta, abile nel raccogliere l’invito di Lamioni e trafiggere il portiere rivale col punto dell’1-1, pochi istanti prima della pausa. Al rientro in campo il buon Julian è una furia. I Giardini si portano in vantaggio infatti al termine di una sua prorompente azione personale inarrestabile (e forse viziata da qualche falletto…). Lo stesso numero 63, alla 90esima presenza con la maglia dei Giardini, sfiora il tris, cogliendo un palo clamoroso. Sul fronte opposto però, quell’unica volta in cui Matera non riesce a riprendere in rincorsa il forte avversario diretto, il Sorgane si riporta in parità. Nel convulso finale, prima i rivali siglano il 3-2 sfruttando un fortunosissimo rimpallo tra Bottai ed il terreno, poi però finiscono schiacciati nella propria area dai Giardini che proprio non ci stanno. Matera colpisce un palo clamoroso, sfiorando di fatto il goal all’esordio, ma il pareggio arriva lo stesso, e lo segna proprio il Gallo Bottai, sfruttando alla perfezione una giocata a dir poco sublime del Chino Pellegrini, che finta la sassata e fa correre il comodo diagonale sul secondo palo. Un bel modo per Bottai per festeggiare la presenza numero 110 con la maglia dei Giardini. Finisce 3-3, poi corsa al Settebello per il primo vero post-partita della stagione… Una stagione iniziata con buoni presupposti, totalmente impensabili soltanto all’inizio di questo mese…

Due esordi in vista

La seconda gara di preseason dovrebbe coincidere (il condizionale è d’obbligo) con il tanto atteso esordio ufficiale dei due nuovi innesti GVL, Christian Bagou, possente operaio della CFI militante in seconda categoria Figc, e Matteo Matera, classe 2004 terzino del Settimello calcio. Quest’ultimo ha ceduto alle lusinghe del Patron appena ieri sera, durante una cena all’Aran Island Pub che ha visto protagonisti, tra gli altri appunto Zatteri e suo padre (vedi foto), e si è diciamo concesso ad un periodo di prova equivalente alla durata del precampionato, dopo di che, se son rose fioriranno (I Giardini sperano proprio di si…). I due nuovi acquisti ed i 6 titolari già arruolabili di stagione, avranno un impegno a dir poco proibitivo stando al bizzarro calendario di preseason. Nella serata di lunedì, presso l’impianto Olympus Gavinana con fischio d’inizio ore 21:30, i Giardini di via Locchi se la vedranno in amichevole con una delle più forti squadre di sempre del panorama calcettistico locale, il Sorgane Calcio a 5… La fortissima compagine della celebre coppia goal GoldenBoyMordini/CobraTorelli, ha già incrociato la strada dei Giardini ben 10 volte, a partire dal Precampionato CSEN 2006 (15 anni fa…). 3 le gloriose vittorie dei nostri, 1 pareggio, e addirittura 6 affermazioni rivali. Purtroppo ai Giardini mancheranno sia il presidente Antonelli che Sborgi, al momento ai margini del gruppo titolare… Entrambi vantano ottime prestazioni contro di loro in passato ed il record di goal segnati nella loro porta… Tra i convocati di lunedì è il bomber Lamioni, con 4 centri in carriera, il giardiniano col miglior score anti-Sorgane personale… Ma i fari saranno puntati anche su Julian Sinameta, che in gara 2 di precampionato festeggerà la 90esima gara in GVL. La vera speranza è che dopo il match, ci scappi un bel post-partita degno del mondo giardiniano… In questa stagione sarebbe il primo… Dall’infermeria ci giungono notizie che Patron Zatteri si sia seriamente messo sotto nel suo processo di riabilitazione dopo i due recenti infortuni… Ci vorranno una ventina di giorni. Più nebulosa la situazione di Steo Dimita. Chiudiamo con un augurio di buon compleanno davvero speciale… Oggi, 18 settembre, è la festa di Enrico Bertelli, in arte “Capello”, uno dei più amati tra i tanti tifosi giardiniani sparsi nel mondo. A lui va il grande abbraccio collettivo del popolo GVL…

Si riparte da Valians

Come nelle migliori favole… Nella stagione, la 26esima, in cui i Giardini durano fatica a riorganizzarsi, a ripartire, proprio colui che assurge a simbolo di questa ripartenza, l’eterno gregario Valians, non certo un ragazzino, che decide di prendere seriamente l’impegno calcetto e di unirsi per la prima volta al gruppo dei titolari in pianta stabile, segna il primo goal di questa annata sportiva piena di dubbi, ma grazie proprio a lui anche di speranze. Nella sfida classicissima, contro il Klan, che inaugura la pre-season non competitiva 2021, la squadra, contro tutti i pronostici dei più, mette in crisi i pur esperti ragazzi dell’ITP, giocando un ottimo calcetto, sbagliando pochissimo, divertendosi, come sempre dovrebbe essere. Quello che è mancato, e non è affatto poco, è una tavola comune nel post-partita… Ma appena gli orari più umani lo consentiranno, rimedieremo subito a tale necessità… Al campo giunge molto popolo GVL, a cui il calcetto mancava terribilmente… Oltre ai 6 titolari annunciati e a capitan Maschio, che fortunatamente viene subito a dar man forte, in attesa dei nuovi innesti che dovrebbero aggregarsi da gara 2, in panchina siedono in veste di accompagnatori, il Patron, Pippo Pieri, l’uomo-sponsor Manetti che non si vedeva al campo da tempo e la nuova dirigente Eleonora, dolce metà del portierone Hasim. Un buono spunto del bomber Lamioni propizia subito il goal del vantaggio GVL, appunto a firma Valiani, bravo nel farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Davvero un bel modo per festeggiare le 40 gare in GVL e la prima assoluta da titolare. Un pasticcio difensivo di Sinameta, che comunque vanta già un’ottima corsa ed un gran piglio, regala poi il pareggio ai rivali, ma i Giardini non si abbattono e rispondono colpo su colpo. Direttamente dalle manone di Hasim Byku, arriva l’assist al bacio per il contropiede di capitan Maschio, che con freddezza batte il fortissimo portiere rivale… Poi è il Chino Pellegrini, con una conclusione di rara bellezza lungo l’out mancino, a pescare il 3-1… Lo stesso Chino che pochi istanti dopo incoccia un palo clamoroso… Il pur ottimo Frosini di serata (davvero una gradevole sopresa la sua 540esima gara in GVL), si fa bruciare in velocità al limite e gli avversari si riportano sotto di un solo goal… Vero che sul fronte opposto il portiere rivale para davvero di tutto, ma l’occasione più ghiotta del finale di frazione è del Klan, che sfiora il 3-3 colpendo in pieno l’incrocio dei pali. Nella ripresa però i rivali calano vistosamente, sia per meriti dei Giardini, sia per i loro meno effettivi al campo e la stanchezza che incombe. Le rare volte che si affacciano dalle parti di Hasim, il portierone dei Giardini chiude ogni varco… Metà ripresa scorre senza troppi sussulti… A ridestare gli animi proprio Frosini, divinamente lanciato a rete da una giocata sopraffina di Maschio. Il numero 21 si porta a spasso l’avversario diretto, come da anni non succedeva, e fa partire un mancino incredibile… La palla incoccia il palo e si insacca imparabilmente per il 4-2 che suona a morto per i rivali… Come quello del Chino, un goal da vedere e rivedere… Chino che sigla poi la propria doppietta personale, ergendosi a migliore in campo. Si tratta del goal numero 130 in carriera. Si delinea una vittoria davvero godereccia alla quale non può mancare, nel tabellino, l’apporto del bomber Lamioni… La sua zampata vincente nel finale, la 22esima personale contro il Klan (che bestia nera!!) chiude i conti sul definitivo 6-2. Davvero un ottimo modo per iniziare un precampionato che, da qui ad un mese, dovrà dirci cosa saremo in grado di imbastire in campionato… Intanto applausi per tutti… Sentire i ragazzi del Klan che all’uscita del campo confabulano: ” Questi sono i Giardini, ci sta di perdere così”, è una sensazione impagabile che continua a riempirci d’orgoglio e alla quale non ci abitueremo mai…

Esordio stagionale col Klan

Con questa bella immagine di Nora davanti alle sue orgogliose 4 candeline, diamo ufficialmente il via alla stagione numero 26 della gloriosa storia giardiniana. La squadra scenderà in campo per la prima gara del precampionato CSEN lunedì 13 settembre alle ore 22:00, presso il sintetico indoor della Floriagafir in viale Malta a Firenze. Sarà subito sfida di gran blasone. I Giardini saranno opposti all’ITP Klan, avversaria di mille battaglie in passato a partire dal precampionato 2011, 10 anni or sono… Ben 12 i precedenti contro di loro, con 7 affermazioni dei Giardini, un pareggio e 4 vittorie avversarie. Ci ricordiamo il Klan in tutte le sue diverse versioni, da squadra assai inesperta, a collettivo giovanissimo e dotato di invidiabile rapidità di gioco. Bomber Fantini e bomber Panichi restano il loro maggior punto di forza, seguiti a ruota dall’ottimo portiere. Anche i Giardini potranno contare sul loro grande bomber Lamioni, che ha già violato la porta del Klan ben 21 volte in carriera. Completano la lista di convocati in questa gara di esordio: Byku, Frosini, Pellegrini, Sinameta, Valiani e capitan Maschio chiamato a sostituire gli infortunati Zatteri e Dimita e l’ancora indisponibile Cristian Bangou, che vedremo dalla prossima gara. L’altro neo-acquisto però, pare chiamasi Hotman, dovrebbe aggregarsi alla prima squadra già questo lunedì. Chiudiamo con gli auguri di buon compleanno a Mariasole Berchicci che festeggia proprio oggi. Buona stagione a tutti.