Battuta la prima della classe!!

Battaglia di quelle vere all’Olympus Gavinana, di quelle persino gustose visto l’esito godereccio per i nostri. I Giardini sfidano la capolista a punteggio pieno (ormai ex) Futsal Bar (che abbiamo scoperto essere lo storico team Lahm Pred 8…) con assenze un po’ in tutti i reparti e consapevoli della grande difficoltà del match. Loro d’altro canto si confermano forti, affiatati, grandi conoscitori della materia, seppur con carte d’identità a loro volta piuttosto datate, che detto da noi ci vuole coraggio… Per tutto il primo tempo sono gli avversari a far la partita, dimostrando un’ottima capacità di chiusura degli spazi, un buon possesso, oltre all’alto livello tecnico di 2-3 elementi in grado di far la differenza. Per i Giardini insomma è sofferenza pura. Quando il loro enorme centrale difensivo fa fuori mezza squadra e sigla eludendo la copertura di Bandini (esordio in campionato per il prestigiatore), sembra l’inizio della fine. Evergreen Manetti, chiamato in porta a sostituire Bottai, compie un autentico miracolo poco dopo, deviando sulla traversa una conclusione davvero velenosa… Sullo 0-2 sarebbe stata davvero dura… Invece nel finale del primo tempo, i nostri danno un importante segnale di vita, un uno-due davvero da paura. Sinameta serve un pallone eccellente per Patron Zatteri (770esima gara in GVL), che calcia di prima intenzione, ma centrando in pieno il portiere rivale… Sulla sua ribattuta però, in tap-in, si fionda proprio Sinameta, che rapace riporta in pari la situazione… E il pareggio in fondo i nostri lo meritano, visto che il loro portiere era appena stato graziato dall’arbitro per un mani fuori area, in chiara occasione da goal… Ma il sussulto dei nostri non si placa, anzi, gli avversari feriti, sembrano improvvisamente in difficoltà. E’ in questo contesto che, in pieno recupero, arriva il goal della doppia cifra stagionale del Chino Pellegrini, complice un intervento un po’ approssimativo del portiere rivale, vero punto debole di questo primo tempo dell’ex Lahm Pred 8… Gli avversari però si organizzano assai bene durante la pausa ed iniziano la ripresa nel migliore dei modi, a differenza dei nostri che concedono l’inverosimile… Prima è Sinameta a dimenticarsi del proprio uomo, che va a segnare, a un metro dalla porta, addirittura col tacco… E siamo al primo minuto… Poi è il Chino Pellegrini (comunque SANTO SUBITO data l’immane prestazione), che si fa portare a spasso dalla forte punta avversaria, in occasione del 3-2… Esultanza alla Tardelli per loro… Si mette nuovamente male insomma… Ciò che segue ha comunque dell’incredibile. Il FutsalBar, forse per stanchezza (sono comunque dei classe 83…) si sfilaccia, si allunga, non riesce più a chiudere gli spazi con la precisione del primo tempo, appare davvero irriconoscibile, e i Giardini, di contro, iniziano a crederci, a giocar bene, a manovrare con precisione e pazienza… Le occasioni non tardano ad arrivare e tra i più pimpanti è certo il giovane Fiacchi, soprattutto quando, su ottimo spunto personale, fa tremare la traversa. Il suo buon momento fortunatamente non è estemporaneo, anzi, proprio dai suoi piedi circa a 5 minuti dalla fine, nasce l’ottima decisione di non calciare da posizione defilata e di servire l’accorrente Pellegrini, lasciato colpevolmente solo al limite. Il tiro del Chino non sembra imparabile, ma è comunque velenoso e calciato con precisione all’incrocio. La situazione è di nuovo in parità… Si scaldano gli animi, dovrebbero fioccare i cartellini ma l’arbitro di serata preferisce non estrarli, vola quindi qualche colpo proibito… La gara è combattutissima e potrebbe finire in ogni modo, fino a quando, su una conclusione da fuori, senza troppe pretese, del Chino Pellegrini (sembrava di più un lancio), Sinameta, spalle alla porta, si abbassa furbamente, ingannando in pieno il portiere rivale, che può solo vedere la palla sfilare in porta per il nuovo vantaggio GVL… Per il Chino è già il goal numero 140 in carriera. Grandissima testa dei nostri in questo frangente, nonostante le mille difficoltà… Ci riferiamo all’infortunio del bomber Lamioni, che di fatto non gioca la ripresa… Ci riferiamo a nuovi acciacchi patiti dal Patron, che deve abbandonare la gara all’inizio del lunghissimo recupero (4 minuti…)…. Ci riferiamo alla forza degli avversari, in partita fino alla fine… Decisivo l’apporto nei minuti di recupero di un Bandini davvero combattivo, decisivi gli straordinari chiesti a Fiacchi e Pellegrini e la grande grinta profusa da tutti… Ma decisiva soprattutto l’incredibile parata di Manetti, miracolosa, in due tempi, a tu per tu con la punta avversaria… Sull’azione che segue, durante una scorribanda alla Higuita del portiere rivale pronto a tutto pur di pareggiare (ne ha combinate di ogni poverino…), il Chino Pellegrini, con un delizioso pallonetto, chiude la pratica sul 5-3, mettendo fine ad ogni sorta di sofferenza e scatenando le grida di giubilo di tutto il nostro popolo. Ciò che segue all’AFFE’ DI BACCO, è un “pizza e birra” (pure dessert…) meritatissimo per i nostri e impreziosito dalla presenza nel locale di un pizzico di serie A… Al tavolo accanto c’è infatti Leonardo Semplici… Il grande calcetto che si sposa col calcio che conta…

Che programma: rientro Manetti, Futsalbar e seratona

La settimana che attende i Giardini sembra di quelle goderecce come questo bel falò con l’aroma delle caldarroste… I nostri ragazzi torneranno in campo per la terza giornata del campionato Easy League 2021/2022 mercoledì 17 novembre ore 20:30 presso il sintetico dell’Olympus Gavinana. Sarà subito match altamente probante, perché la squadra se la vedrà con la prima della classe, quel Futsal Bar che sta viaggiando a punteggio pieno e condivide la vetta col SanGaggio. Molte e pesanti le assenze nelle file dei Giardini. Mancheranno infatti gli indisponibili Dimita e Frosini, ai quali potrebbe aggiungersi Matera, alle prese con un guaio al ginocchio (tendinopatia al rotuleo)… Certa anche l’assenza del neo portiere Bottai, che sarà sostituito al 100% dalla bandiera umana che risponde al nome di Manetti. Confermatissimi al momento i vari Pellegrini, Lamioni, Fiacchi, Sinameta, oltre a Patron Zatteri, che festeggerà la 770esima gara in GVL e al rientrante Valiani. Scalda i motori anche capitan Duccio Maschio, il cui possibile impiego dipenderà dalle condizioni di Matera. Col Futsal Bar, squadra del tutto nuova nel panorama fiorentino, non esistono precedenti e non si sa realmente nulla di loro, tranne gli ottimi risultati che stanno inanellando. Sarà dura, ma sono le sfide che più piacciono ai Giardini, anche per lo scontato post-partita che ci attende… Giocheremo presto presto… Si preannunciano degustazioni assai goderecce per abbassare il livello di adrenalina del post-match. Meritano citazione poi i due supercompleanni GVL in questi giorni che attendono il match. Domenica 14 festeggia 33 anni il nostro trattore inarrestabile Julian Sinameta. Martedì 16 sarà la volta della giovane promessa giardiniana Josef DeLeonardis. Ad entrambi va il grande abbraccio del nostro popolo, che, a proposito di festeggiamenti, si sta già organizzando per il cenone di Natale GVL, che si terrà in massa all’Atletica Castello, tendone 1, martedì 21 dicembre… E’ già ufficiale. Restando sul Castello e sulla nostra Cantera Ufficiale, i giovanissimi regionali 2007… Per Massy Zatteri & co. è finalmente arrivata la prima vittoria in campionato e i ragazzi si sono tolti dalla zona retrocessione. Durissima però la sfida che li attende domenica a Borgo San Lorenzo contro la Fortis, prima in classifica con merito… Cosa succederà sul campo non lo sappiamo, o perlomeno sappiamo che sarà davvero tosta, ma quello che accadrà dopo sarà certo assai godereccio… Dirigenti, tifosi e tesserati dei nostri Under14 saranno tutti a divorare tortelli mugellani alla bottega di Grezzano… Lo stile GVL sta arrivando anche lì…

Il punto sul campionato

Il campionato degli STUPENDI Giardini di via Locchi (questa immagine ne è testimone) prosegue con la seconda giornata disputata. In vetta corrono in due a punteggio pieno… C’è il SanGaggio del capocannoniere Leuzzi (già 7 goal…), che batte 4-2 la Gnu Team, e c’è il FutSal Bar, prossima avversaria dei nostri, che soprattutto grazie alla doppietta di Tempesti, vince al termine di un avvincente 3-2 contro il Calcio Cavallo FC Molise. Terzo a -2 dalla vetta troviamo il blasonato Dram Drum che vince in goleada contro un’irriconoscibile Longobarda (doppiette di Fiaschi e Catelani). Nel folto gruppone delle quarte a -3, troviamo anche i Giardini, protagonisti della vittoria sul CaminitoFC (spiccano le doppiette per Sinameta e Lamioni, oltre a quella di Bertini del Caminito). Con i nostri il Cameloth’s Internacional che riposa, la Sele Sao che esordisce battendo di misura il Boca Senior (doppietta di Masserelli), oltre alle sconfitte GnuTeam e Calcio Cavallo. Soltanto due punti in due gare per i pur quotati Nobili di Montepulciano fermati dal 2-2 contro l’ITP Klan del bomber Fantini (doppietta), che invece di punti ne ha solo 1. Chiudono la classifica, ancora a secco, Caminito, Longobarda e Boca Senior. In classifica marcatori, dietro il bomber Leuzzi, troviamo un trittico di vicecapocannonieri composto dal suo compagno di squadra Perego, da Pasciullo dell’FC Molise e dal nostro bomber Lamioni, tutti con già 4 goal in appena due gare.

3 punti e ritorno al goal del Patron

Arrivano finalmente i primi punti in campionato per i Giardini ed arrivano al termine di una gara agevole grazie all’ottimo primo tempo dei nostri e al Caminito apparso piuttosto abbordabile, ma complicata a causa di una ripresa giocata piuttosto sottotono. Una delle notizie del giorno, come ci racconta la copertina, è certo il ritorno al goal dell’evegreen Patron Zatteri, dopo la sua collezione di infortuni, una roba che impreziosisce una serata un po’ meno divertente di quelle usuali, a causa dell’orario infimo del match… Iniziare le partite alle 22:30 è deleterio per lo spirito e per il fisico, ma soprattutto per il morale, visto che al nostro amato calcetto non può seguire una bella, godereccia e tanto amata tavolata GVL… I Giardini si presentano alla Floriagafir privi degli indisponibili Valiani e Dimita e con l’infortunio accorso all’ultim’ora a Matera (tendinite del rotuleo), ma rispolverano capitan Maschio ed imbastiscono un quintetto ugualmente competitivo grazie soprattutto al rientro dei vari Frosini e Sinameta. I nostri iniziano subito fortissimo, sfiorando più volte il goal con un Sinameta più spreciso del solito e con Fiacchi… I Giardini giocano decisamente meglio e sembrano nettamente favoriti rispetto ai malcapitati rivali, ma tra il forte portiere rivale ed improvvisi problemi di mira sotto porta, sbloccarla non sembra semplicissimo… Fortuna che Fiacchi, piuttosto furbescamente, si esibisce in una scenetta da attore vero, in area rivale, e l’arbitro ci casca in pieno decretando il rigore… Non sportivissimo, ma visto le difficoltà di sbloccarla, ci sta tutto… E bravo il ragazzo. Sul dischetto va Sinameta, che sigla piegando le mani al portiere rivale. Il rientro in campo di un ispiratissimo Chino Pellegrini poi fa il resto… Suo il lancio illuminante per Lamioni, che svetta addirittura di testa siglando il supergoal del 2-0, quello della sua doppia cifra stagionale. Ancor più emozionante il punto del 3-0 giardiniano, su ottima azione imbastita da Lamioni, perché a siglare è Patron Zatteri, uno che fino a poche settimane fa, veniva invitato dai più a smettere… Il sigillo all’ottimo primo tempo della squadra lo mette ancora il Chino Pellegrini, siglando un bolide diagonale proprio sul gong di frazione. Con un parziale di 4-0, nessuno si sarebbe aspettato la scialba ripresa che segue… I primi minuti sono davvero da film horror… I Giardini improvvisamente smettono di giocare, perdono palloni sanguinosi, non risultano né ordinati né precisi nelle ripartenze… Un disastro… Tra i peggiori di serata il solitamente implacabile Sinameta, che vive una serata piuttosto storta. Fatto sta che in una manciata di minuti il Caminito si rifà sotto di due, ed il parziale 4-2 agita ancora di più i nostri, che sentivano il gatto già nel sacco… Meno male che Bottai, una delle più gradevoli sorprese della serata, para oltre ogni aspettativa e tiene a galla i nostri, fino al momento chiave del match. Sciagurato retropassaggio al portiere del Caminito, l’arbitro assegna punizione a due dal limite. Mentre gli ingenui rivali si lamentano, il duo Lamioni-Fiacchi imbastisce, con cinismo e gran scaltrezza, il tocco a sorpresa, con deviazione decisiva del bomber (migliore in campo senza discussioni), che vale il nuovo +3. Pur senza brillare come nella prima frazione, i nostri riprendono verve… Zatteri viene atterrato in buona posizione, il calcio piazzato viene affidato a Frosini che, grazie al movimento fondamentale di capitan Maschio e ad una fortunosa deviazione avversaria, vale il punto del 6-2… Un pallone perso malamente dai nostri, propizia a pochi minuti dal termine il 6-3 avversario, ma la gara cessa di essere in discussione quando con una giocata sopraffina, il Chino Pellegrini mette Sinameta in porta per il 7-3 definitivo… Risultato bello, gara meno, post-match inesistente… La classifica ride, ma si attendono serate migliori via… Più giardiniane… Nota di colore… In panchina, al momento ancora in veste di dirigente, si è rivisto il grande Sborgi… Segnale altamente incoraggiante. Un plauso anche al nuovo dirigente Matera, che a quell’ora infame è giunto al campo, pur senza il figlio tra i convocati! Clap clap clap…

Caminito con Sinameta

Domanda del giorno: è meglio un caminetto con Liuti o un Caminito con Sinameta… In entrambi i casi si tratta di “caminidi” ed idraulici… Non ce ne voglia il buon Fabietto, le cui castagne bruciate sono indubbiamente divine, ma contro il Caminito, il rientro di Sinameta, è davvero fondamentale. Questo il bizzarro nome dei prossimi avversari dei Giardini in campionato, alla seconda giornata, quella che deve necessariamente rappresentare un necessario riscatto. Il Caminito FC è squadra sconosciuta ai più, che non è partita malissimo, avendo perso per un solo goal contro il più blasonato FC Molise. Nessun precedente con i Giardini, ovviamente, di loro si sa solo che tale Bruno Vera si è presentato con una doppietta alla squadra del Calcio Cavallo, un ottimo biglietto da visita. I Giardini per l’occasione recupereranno quindi Sinameta, ma anche Frosini, mentre dovranno rinunciare all’acciaccato Dimita e a Valiani, indisponibile per l’evento. La seconda giornata del torneo si disputerà sempre sul sintetico indoor della Floriagafir (viale Malta a Firenze) mercoledì 10 novembre ore 22:30… Un orario piuttosto infame, che purtroppo impedirà ai nostri di vivere l’amato post-partita al Pallaio. Completeranno la lista dei convocati, salvo sorprese, i confermati Bottai, Lamioni, Zatteri, Pellegrini, Matera e Fiacchi. Uno sguardo agli altri eventi del mondo GVL che precederanno la seconda uscita in campionato… Tanto per cominciare oggi, 4 novembre, festeggia il compleanno un supertifoso dei Giardini, il grande Mario Cudia da Sassari… A lui va il nostro grande abbraccio. Allo stesso modo festeggiamo il nostro tesserato Valiani ed un altro nostro tifosissimo, il maratoneta Paolone Ischi dalla Valdichiana, che finiscono gli anni (ben 50 quelli di Paolone!!) domani, 5 novembre. Chiudiamo con uno sguardo sul difficilissimo campionato regionale che sta svolgendo la nostra Cantera Ufficiale, i giovanissimi del Castello… Domenica alle ore 10:45 arriverà al Pontormo il Calenzano, quarta in classifica… Speriamo che i ragazzi del nuovo mister Luca Meloni, riescano a reagire e ad abbandonare quell’odioso ultimo posto in classifica che puzza di retrocessione… FORZA BIANCOVERDI! SIAMO CON VOI!