700 volte Manetti👏🏻👏🏻👏🏻

I Giardini di via Locchi sbancano il Barco con una goleada inflitta al modesto Vodka Juniors, che permette ai nostri di continuare a comandare la classifica a punteggio pieno. A dispetto del 7-1 finale però, e dell’evidente valore inferiore dei rivali di turno, la gara è stata tutt’altro che agevole e non sono mancati reali momenti di difficoltà. Se i Giardini hanno liquidato in modo così netto gli avversari in questione, lo devono soprattutto a tre elementi le cui prove sono state davvero straordinarie… Ci riferiamo al bomber Bruno, colui che di fatto stronca il terpore di una gara piuttosto bruttina, a suon di giocate da campione vero, al portierone Manetti, alla 700esima gara in GVL, autore di autentiche prodezze balistiche tra i pali, e ad un altro 44enne, Frosini, che nel momento più difficile della gara mette in scena una delle più spettacolari reti dell’intera storia del club… Un club che è alla 27esima stagione di vita eh… Ma andiamo con ordine. I Giardini si presentano a Novoli privi dei play Chino Pellegrini e Antonelli, con capitan Maschio infortunato e in panchina nelle vesti di mister a fianco a Valiani (turn over per lui), e con una brutta tegola dell’ultim’ora… Fiacchi non sta bene ed abbandona i suoi ad appena due ore dal match. La società miracoleggia e riesce a reclutare proprio in extremis, il fortissimo Cristian Bagou, con appena una presenza alle spalle in maglia giardiniana, che arriva però al campo con grave ritardo (pare gli sia stato comunicato orario sbagliato…)… Il primo tempo scorre in rara bruttezza… Il campo è bagnato, gli avversari giocano in modo improvvisato e molto imprevedibile, i Giardini, consci della propria superiorità, di fatto non giocano a calcetto, ma cercano inutili singoli picchi di gloria… Fatto sta che se c’è una squadra che merita di passare in vantaggio, questa è sicuramente il Vodka Juniors, sfortunatissimo, che incoccia ben 4 volte i pali e che solo grazie ad uno straordinario Manetti, autore di almeno due parate incredibili in questa fase, sfoggiate a tu per tu con l’avanti rivale, non trova la via del goal. In questo clima di inatteso rischio continuo, a salvare la patria ci pensa bomber Bruno. Subentrando ad un volenteroso ma piuttosto inconcludente Patron Zatteri. Mataj porta quella potenza offensiva e quei numeri fondamentali in gare così rognose. Gallo recupera un pallone caparbiamente e lo appoggia per Mataj, che fa partire una sassata davvero imparabile per il vantaggio dei nostri. Nel finale di frazione, nel giro di due minuti, bomber Bruno raddoppia con un missile di destro da fuori che il portiere rivale non vede neanche partire e, a conferma della sua immensa serata di grazia, serve a Sinameta il pallone al bacio del 3-0 (140esimo goal in GVL per lui, che permette ai nostri, dopo un primo tempo tutt’altro che agevole, di andare al riposo in tranquillità. La ripresa si apre tuttavia con una colossale ingenuità di Bagou che, una volta perso il pallone, non rincorre l’avversario, si ferma proprio, regalando di fatto l’1-3 che per il Vodka Juniors è linfa vitale. I nostri vivono una nuova fase davvero difficile del match, vanno in confusione, con san Manetti di nuovo chiamato agli straordinari, autore di parate in serie davvero straordinarie. Per svariati minuti si gioca ahinoi a una porta… A rimettere a posto le cose, stavolta definitivamente, una gran giocata, manco a dirlo, del bomber Bruno, che lancia Frosini, con precisione e tempi giusti, lungo l’out di destra. Ciò che segue ha davvero dell’incredibile. Lo storico 21 dei Giardini, tra i peggiori e sicuramente il più nervoso nel brutto primo tempo della squadra, si porta avanti la palla col destro (col destro!!), il portiere rivale esce alla disperata e lui lo scavalca con un pallonetto di una bellezza sconcertante, calciato col destro (col destro!!)… Non ci si crede… Il goal vale da solo il prezzo del biglietto, ma non solo per la sua spettacolarità… E’ di fatto la rete che sancisce la vittoria dei nostri. Da quel momento in poi, il Vodka Juniors molla di fatto l’osso. Nel finale di gara è calcio champagne GVL… Prima un clamoroso palo colpito dall’ottimo Matera di serata, poi la tripletta del bomber Bruno che vale il 5-1 (20esima rete in GVL per lui… 2 goal a partita fin qua… Mostruoso), fino a quando può finalmente scatenarsi l’estro ancora non del tutto sopito del nostro anziano Patron, autore del punto del 6-1 (straordinario assist di Sinameta per la prima rete in campionato del Patron) e soprattutto di un assist filtrante, davvero straordinario, che premia la corsa di Matera per il 7-1 finale. C’è soddisfazione per il risultato, per la super-classifica del momento, e giusto un po’ di scorno per la cenetta di pesce programmata in zona, saltata per un problema al ristorante prescelto. I nostri ripiegano comunque in massa alla pizzeria Movida e le pinte di birra sono comunque tutte dedicate alle 700 gare in GVL del portierone. L’altro dato statistico importante di serata è la decima presenza del bomber Bruno che, come da tradizione, può essere finalmente ammesso nella chat ufficiale del nostro popolo, la CHAT GVL… Quale migliore occasione di una serata in cui ha letteralmente trascinato i suoi alla vittoria…